Il presidente del Consiglio regionale: “La prima guerra mondiale per la  prima volta ha messo fianco giovani provenienti da tutte le regioni italiane: onoriamo ogni giorno il loro sacrifico, con il nostro impegno per un’Italia migliore” . Il ricordo dell’ammiraglio Gabrielli

Il presidente del Consiglio regionale della Liguria, Gianmarco Medusei, questa mattina ha preso parte alla Spezia alle celebrazioni del quattro novembre, Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. 

“La prima guerra mondiale per la  prima volta ha messo fianco a fianco giovani provenienti da tutte le regioni italiane: onoriamo ogni giorno il loro sacrificio, con il nostro impegno per un’Italia migliore” , ha detto il presidente dell’Assemblea legislativa ligure  durante le cerimonie, iniziate alle 9, presso l’arsenale della Marina militare che ha avuto un ruolo fondamentale nella storia del nostro Paese.

“Oggi si ricorda il momento più alto della storia dell’Unità nazionale – ha ribadito – Non dimentichiamo chi ha versato il sangue per l’Italia finalmente unita. Onorare il milite ignoto significa rendere omaggio ai sacrifici di tutti i soldati, di tutti i combattenti caduti in ogni guerra, per difendere la nostra Nazione”. 

Medusei ha quindi voluto ribadire che i valori, ispiratori di chi ha  combattuto in passato, sono gli stessi che animano, ogni giorno,  tutti coloro che oggi onorano la propria divisa.

Il presidente del Consiglio regionale ha quindi  ricordato Davide Gabrielli, ammiraglio ispettore capo della Marina Militare e Direttore del Centro Supporto e Sperimentazione Navale, scomparso prematuramente, evidenziandone “l’impegno e la dedizione alla divisa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.