“Apprendo con soddisfazione che il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili ha avviato la procedura per il mantenimento delle rampe sull’A12 a Ceparana anche dopo l’apertura del nuovo ponte di Albiano Magra. Mi auguro che l’iter vada a buon fine: per decine di aziende e migliaia di lavoratori è un’esigenza strategica”.

Lo afferma in una nota il presidente del Consiglio regionale Gianmarco Medusei, che aggiunge: “Con un ordine del giorno avevamo già chiesto alla giunta regionale di farsi parte attiva presso il Ministero per ottenere la trasformazione delle rampe in strutture definitive, ora l’avvio formale della procedura va esattamente in questa direzione. Sarebbe infatti poco logico mandare “in pensione” un’opera costata 4 milioni di euro, inaugurata a luglio scorso e che ha tolto dall’isolamento la piana di Ceparana, un’area strategica dove ogni giorno transitano migliaia di lavoratori, rivelandosi quindi cruciale per la viabilità e l’economia del territorio. Auspico che la procedura avviata dal Ministero si concluda al più presto con un esito positivo, come si aspettano cittadini, imprese e comitati”.

“Il Consiglio regionale – conclude Medusei – ha anche chiesto all’unanimità alla Regione di promuovere un accordo con Anas e Salt per garantire la gratuità del pedaggio anche ai residenti e lavoratori dei comuni di Calice, Vezzano e Follo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.