Il  presidente del Consiglio regionale della Liguria, Gianmarco Medusei, non ha dubbi: è necessario allargare al più presto la platea dei vaccini anti covid disponibili. E proprio la carenza di dosi fornite dal governo italiano è stato uno dei temi al centro dell’incontro con il  console  generale della Federazione Russa a Genova, Maria Vedrinskaya.

 «Se vogliamo raggiungere al più presto la cosiddetta “immunità di gregge”, occorre ampliare velocemente la platea dei nostri fornitori», ha detto il presidente ai microfoni di Telenord. Medusei  auspica  si arrivi presto alle necessarie autorizzazioni degli enti preposti, per consentire l’utilizzo in Italia del vaccino Sputnik di produzione russa.

Il presidente lancia, dunque, un appello al Governo e, in particolare, al Commissario straordinario all’emergenza Covid 19 Domenico Arcuri: «Credo sia  necessario instaurare subito relazioni forti con la Federazione Russa per prenotare una quantità di dosi tale da garantire all’Italia la piena copertura vaccinale, in attesa che l’EMA e poi Aifa diano la formale autorizzazione. E’ un obiettivo che non dobbiamo fallire e alcuni Paesi ci hanno già preceduto su questa strada».

Ha quindi aggiunto:” Il vaccino Sputnik V, che è diffuso ormai su larga scala, sta dimostrando un’efficacia superiore al 90%”.

Guarda l’intervista video: https://www.telenord.it/medusei-a-telenord-apriamo-al-vaccino-russo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.